Modalità Imu e Tasi 2016 invariate

26 Maggio 2016 13:44
Modalità Imu e Tasi 2016 invariate

Le modalità di calcolo Imu e Tasi 2016 restano esattamente le stesse dell’anno scorso: si rivaluta del 5% la rendita catastale, al risultato ottenuto si deve moltiplicare il coefficiente di ogni immobile per cui si effettuano i versamenti e bisogna quindi il risultato moltiplicare per le aliquote deliberate da ogni singolo Comune. Nel caso il proprio Comune abbia deciso detrazioni, questa dovranno essere sottratte dalla cifra totale risultata e bisognerà poi considerare anche eventuali esenzioni, se decise, per determinate categorie di persone. I coefficienti degli immobili sono: 140 per immobili di uso collettivo, categoria B, e per laboratori artigianali, stabilimenti balneari, categoria C/3, C/4, C/5, 80 per uffici, banche e studi, 1,01 per immobili appartenenti alla categoria D, 55 per negozi (C1), 135 per terreni e 75 per terreni agricoli di coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali.

Modalità Imu e Tasi 2016 invariate